Vai al contenuto

Valutazione del rischio

La valutazione finale del rischio di incendio di interfaccia è stata effettuata incrociando la classe di pericolosità in prossimità del perimetro esterno dell’area di interfaccia con la classe di vulnerabilità. Al fine di avere un quadro visivo completo della situazione, ad ogni classe di rischio (R1, R2, R3, R4) è stato associato un differente colore per la finale rappresentazione cartografica:

Rischio Colore
R1 BIANCO
R2 GIALLO
R3 ARANCIONE
R4 ROSSO
Rischio incendio. Tav. 8.1
Rischio incendio. Tav. 8.2
Rischio incendio. Tav. 8.3

Sulla base dei criteri descritti nei paragrafi precedenti si è proceduto alla classificazione del territorio di Monopoli.
Le aree classificate a rischio maggiore (rischio alto) sono infatti caratterizzate dalla presenza di ambiti territoriali prevalentemente agricoli ove sono ubicate strutture sparse.
Lo scenario di rischio alto contempla pertanto il verificarsi, in particolare nei periodi di scarsa piovosità ed alta ventosità, di un incendio in dette zone.
Gli elementi esposti sono costituiti dagli agglomerati sparsi, dal momento che questi sono ubicati nelle zone ove è più elevata la probabilità che si verifichi un incendio, e dalle altre strutture antropiche individuate.
In dette aree, ulteriori elementi da considerare sono costituiti dalle arterie della viabilità extraurbana e della viabilità interpoderale che, oltre a determinare un aumento della pericolosità dell’area (si pensi, ad esempio, al lancio di mozziconi di sigaretta dalle auto in transito), rappresentano un elemento di vulnerabilità in caso di incendio per il possibile rischio di coinvolgimento di utenti della strada.

Torna a Rischio incendio di interfaccia.

Accessibility