Vai al contenuto

Rischio incendio di interfaccia

Per incendio boschivo si intende un fuoco con suscettività a espandersi su aree boscate, cespugliate o arborate, che può eventualmente coinvolgere strutture ed infrastrutture che si trovano all'interno delle aree, oppure su terreni coltivati o incolti e
pascoli limitrofi.
Quando il fuoco si trova vicino a case, edifici o luoghi frequentati da persone, si parla di incendi di interfaccia.
Gli incendi di interfaccia assumono particolare rilievo laddove, specialmente nelle aree costiere composte per lo più da pinete e macchia mediterranea e caratterizzate da uno stretto contatto con i centri abitati, creano situazioni di rischio elevato per le persone, le abitazioni e le infrastrutture viarie poiché le costruzioni non sono generalmente dotate di fasce di sicurezza prive di combustibile vegetale e ciò le rende particolarmente vulnerabili in caso di incendi di intensità elevata. Le aree percorse dal fuoco inoltre sono spesso a maggiore rischio frana e la vicinanza con l’abitato aumenta la possibilità di danni alle strutture.
Il comportamento del fuoco e quindi la dinamica evolutiva di un incendio boschivo è influenzato da una serie di variabili che interagiscono tra loro delle quali non ci occuperemo.
Gli incendi sono un fenomeno particolarmente complesso, possono riguardare svariati ambiti; tratteremo in particolar modo gli incendi di vegetazione e quelli boschivi.
Si riporta di seguito un esempio di classificazione di probabili tipi d’incendi:

TIPO DI INCENDIO TIPO DI EVOLUZIONE CARATTERISTICHE
SOTTERRANEO Superficiale Interessa gli strati organici superficiali del suolo (lettiera), si caratterizza per l'assenza di fiamma viva e la scarsa presenza di fumo
Profondo Interessa gli apparati radicali o gli strati torbosi del suolo, si caratterizza per l'assenza di fiamma viva e di fumo
RADENTE Di lettiera Interessa lo strato meno compattato della lettiera
Di strato erbaceo Interessa lo strato erbaceo secco; il fuoco si propaga per combustione totale o parziale delle parti epigee delle specie erbacee
Di strato arbustivo Si propaga nello strato arbustivo di un bosco o quando la formazione vegetale è costituita esclusivamente da arbusti di varia altezza e sviluppo
 DI CHIOMA Passivo Il fuoco delle chiome è in stretta correlazione con l'avanzamento del fronte radente
Attivo Come si verifica nel caso dell'incendio di chioma passivo si ha una correlazione con il fronte radente, ma a differenza di quest'ultimo non si ha una stretta dipendenza
Indipendente Il fronte di fuoco avanza nello strato arboreo, passando da una chioma all'altra, completamente svincolato dal fronte di fuoco radente sottostante

Vedi anche:

Torna a Rischi

Accessibility